RU IT EN

Electronic banking

Chiamateci

8 800 2008 008

Filiali e sportelli Bancomat

Antonio Fallico: La diplomazia del business sta contribuendo all’incremento degli scambi tra Italia e Russia

24 novembre 2017, Torino, Mosca. Il quarto Seminario italo-russo sul tema “Industria e patrimonio culturale per un nuovo modello di sviluppo” si è tenuto oggi a Torino (Piemonte). Un’attenzione particolare era stata accordata alla collaborazione tra l’Italia e la Russia nell'industria e finanza, nonché nella conservazione del patrimonio culturale e lo sviluppo del turismo. In particolare, la discussione si era portata sull'interazione nella meccanica, nell’automotive, nell’industria aerospaziale e nella produzione di alimentari.

Il Seminario era organizzato dall'Associazione Conoscere Eurasia, dalla Fondazione Roscongress, dal Forum Economico Internazionale di San Pietroburgo (SPIEF), dalla città di Torino e dalla Camera di Commercio, Industria e Artigianato di Torino con il sostegno di Banca Intesa, del gruppo Intesa Sanpaolo e dello studio legale Gianni, Origoni, Grippo, Cappelli e Partners.

Al seminario sono intervenuti la Sindaca di Torino Chiara Appendino, il Presidente del Consiglio di Amministrazione di Intesa Sanpaolo Gian Maria Gros-Pietro, il Presidente della Compagnia di San Paolo Francesco Profumo, il Presidente della Camera di Commercio di Torino Vincenzo Ilotte, il Presidente dell'Unione Industriale di Torino Dario Gallina, ecc.

“La diplomazia del business sta contribuendo all’incremento degli scambi tra Italia e Russia, ha dichiarato il Presidente di Banca Intesa, Presidente dell'Associazione Conoscere Eurasia, Antonio Fallico. Nonostante la prosecuzione del regime sanzionatorio, le aziende italiane non solo hanno superato psicologicamente le misure restrittive, ma stanno dando un nuovo impulso alla cooperazione tra i due Paesi. Nella consapevolezza di non poter più subire una politica internazionale più incline a separare e ad ostacolare i rapporti con un mercato sempre più strategico nell’area eurasiatica, oggi più che mai porta d’ingresso anche verso la Cina”.

Al seminario è stato notato che, secondo le stime preliminari, il commercio tra il Piemonte e la Russia, a fine 2017, dovrà superare i 310 milioni di euro, in crescita del 23,7% rispetto al 2016.

Il Seminario di Torino ha chiuso il ciclo di manifestazioni rivolte alle imprese, tenute in Italia nel 2017 e promosse dall'Associazione «Conoscere Eurasia», la Fondazione Roscongress e lo SPIEF. I seminari, dedicati alla cooperazione bilaterale in vari settori dell'economia, si sono svolti in alcune delle principali città Italiane, a Milano, Genova, Bari, Napoli, Catania, Roma, Firenze, Trento, Bologna, ma anche a Novosibirsk (Russia) e Lugano (Svizzera).

A giugno 2017, allo SPIEF, l'Associazione Conoscere Eurasia ha organizzato e svolto due sessioni, una sula cooperazione tra piccole e medie imprese e una sullo svilluppo dei rapporti economici e commerciali tra l’Italia e la Russia.

A Verona il 19 e 20 ottobre 2017 si è tenuto il X Forun Economico Eurasiatico, che ha riunito 1200 partecipanti, tra cui dirigenti di più di 850 aziende, politici, esperti, diplomatici e giornalisti provenienti da 25 Paesi.

 

Tutti i comunicati stampa

Your browser is outdated! The site will not work properly. To fix this problem, click here

×