Intesa Sanpaolo: I risultati consolidati al 31 marzo 2021

6 maggio 2021, Torino, Milano, Mosca. Il Consiglio di Amministrazione di Intesa Sanpaolo il 5 maggio ha approvato il resoconto intermedio consolidato al 31 marzo 2021.

I risultati del primo trimestre 2021 confermano la capacità di Intesa Sanpaolo di affrontare efficacemente la complessità del contesto conseguente all’epidemia da COVID-19 e sono pienamente in linea con l’obiettivo di un utile netto per l’anno ampiamente superiore a 3,5 miliardi di euro.

I risultati riflettono la redditività sostenibile, che deriva dalla solidità della base patrimoniale e della posizione di liquidità, dal modello di business resiliente e ben diversificato, dalla flessibilità strategica nella gestione dei costi operativi e dalla qualità dell’attivo di Intesa Sanpaolo.

La generazione di valore per tutti gli stakeholder verrà accresciuta dalle sinergie previste per oltre un miliardo di euro derivanti dalla fusione di UBI Banca realizzata con successo senza costi sociali e dagli oltre 6 miliardi di euro a valere sull’utile ante imposte che il Gruppo ha destinato nel 2020 all’ulteriore rafforzamento della sostenibilità dei risultati.

I proventi operativi netti al 1 trimestre del 2021 sono stati pari a €5.461 mln (+8,9% rispetto al 4 trimestre del 2020 e -2% rispetto al 1 trimestre del 2020).

I costi operativi al 1 trimestre del 2021 sono stati pari a €2.542 mln (-12,3% rispetto al 4 trimestre del 2020 e -2,6% rispetto al 1 trimestre del 2020).

Il risultato gestione operativa al 1 trimestre del 2021 è stato pari a €2.919 mln (+38,1% rispetto al 4 trimetsre del 2020 e -1,4% rispetto al 1 trimestre del 2020).

Il risultato corrente lordo al 1 trimestre del 2021 è stato pari a €2.630 mln rispetto a €740 mln al 4 trimestre del 2020 e rispetto a €2.153 mln al 1 trimestre del 2020.

Il risultato netto al 1 trimestre del 2021 è stato pari a €1.516 mila rispetto a €393 mln al 4 trimestre del 2020, escludendo le componenti relative all’acquisizione di UBI Banca, e rispetto a €1.151 mln al 1 trimestre del 2020.

I coefficienti patrimoniali (common equity tier 1 ratio after proposed dividends) nel 1 trimestre 2021:

  • 14,9% % secondo i criteri transitori per il 2021;

  • 14,4% a regime;

  • 15,7% pro-forma a regime.

Al 31 marzo 2021, la struttura operativa del Gruppo Intesa Sanpaolo si articola in 5.675 sportelli bancari - 4.671 in Italia e 1.004 all’estero - e 99.599 persone.

“Il risultato netto del primo trimestre 2021 è pari a 1,5 miliardi di euro, i  proventi operativi netti e il risultato della gestione operativa segnano una forte accelerazione,  ha dichiarato il Consigliere delegato e CEO di Intesa Sanpaolo, Carlo Messina. Grazie alla significativa riduzione dei Costi operativi (-2,6% rispetto al primo trimestre 2020) i nostri livelli di efficienza migliorano ulteriormente con un Cost/Income del 46,5%, uno dei migliori in Europa.”

Ha sottolineato che il processo di integrazione di UBI si è concluso perfettamente in linea con i piani. Secondo lui, “le sinergie derivanti dalla combinazione con UBI Banca, previste a oltre 1 miliardo di euro all’anno e superiori alle stime iniziali, aggiungeranno valore rilevante alla nostra posizione di leadership europea.”

Verso l'alto