A Mosca è stata presentata un’edizione unica della corrispondenza dell'illuminista italiano Angelo Calogerà

26 maggio 2021, Mosca. Oggi presso l'Ambasciata d'Italia nella Federazione Russa è stata presentata un'edizione unica: la corrispondenza dell'eminente studioso ed illuminista italiano Angelo Calogerà (1696-1766) con il famoso studioso italiano, docente dell'Università di Firenze Giovanni Lami (1697-1770) (Angelo Calogerà - Giovanni Lami, Carteggio, 17 marzo 1743 – 31 maggio 1743). Banca Intesa, l'Associazione Conoscere Eurasia e la Biblioteca nazionale russa hanno organizzato e sponsorizzato questa pubblicazione.

Il carteggio A. Calogerà - G. Lami si basa in parte su una corrispondenza inedita conservata nella Biblioteca nazionale russa di San Pietroburgo. La presente edizione in due volumi è stata stampata all'inizio del 2021 a Verona e contiene 293 di queste lettere indirizzate da A. Calogerà a G. Lami, e 236 lettere scritte da A. Calogerà a G. Lami, che sono conservate nella Biblioteca Riccardiana di Firenze.

All'evento hanno preso parola l'Ambasciatore d'Italia in Russia P. Terracciano, i celebri traduttori, letterati e critici G. Kiselev, E. Saprykina, E. Solonovich, la direttrice dell'Istituto italiano di cultura D. Rizzi, i professori dell'Università di Verona C. Violla e F. Forner, l’editore M. Michele. Tutti gli oratori hanno notato l'importanza della pubblicazione dell'edizione presentata, il valore e l'esclusività del materiale e l'indubbio grande interesse scientifico.

“La nostra collaborazione con la Biblioteca nazionale russa è iniziata nel 2017. Negli ultimi anni abbiamo digitalizzato più di 12 000 lettere, rendendole disponibili per una molti ricercatori come in Russia e in Italia, e apportando un contributo alla conservazione del patrimonio storico e culturale, non solo italiano, ma europeo, ha detto il Presidente di Banca Intesa e dell'Associazione Conoscere Eurasia professore Antonio Fallico. Sono felice di annunciare che la nostra collaborazione non si ferma qui. Continuiamo a lavorare con la più preziosa collezione di eredità epistolare di A. Calogerà, e speriamo che le nostre prossime edizioni potranno interessare la comunità scientifica europea e servire a rafforzare i legami di amicizia tra la Russia e l’Italia”.

Verso l'alto